Ha destato scalpore, nell’opinione pubblica e nelle istituzioni di Terracina, il ritrovamento, durante alcune operazioni di scavo nell’area di servizio AGIP di via Roma, dei resti di un’antica struttura termale romana, con la vasca per l’acqua calda perfettamente conservata, e di una statua raffigurante la dea della caccia Diana.

Ora, un nuovo ritrovamento: quello della base di tale scultura. A testimonianza che la zona che segna l’inizio di via Roma, l’arteria di traffico automobilistico e pedonale principale della città, si sta rivelando una vera e propria miniera di scoperte, che ci raccontano uno spaccato importante di vita “terracinese” di duemila anni fa.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here