Nella giornata di ieri, 1° Maggio, si è svolto un incontro tra associazioni di volontariato e di impegno civico e sociale della città di Terracina a sostegno della candidatura di Nicola Procaccini al Parlamento Europeo.

Si tratta di organizzazioni del territorio che, lontane da logiche di appartenenza ad un partito, abbracciano in modo trasversale realtà di diverse estrazioni politiche e culturali riunite intorno alla figura di Nicola Procaccini, come precisa uno dei promotori dell’iniziativa Marco Senesi: “Ho deciso insieme a Barbara Cerilli e Roberta Tintari di sostenere, insieme ad altre associazioni locali, la candidatura di Nicola Procaccini. Un’iniziativa fuori e lontana dalle appartenenza partitiche, un contributo in difesa del nostro sentimento di appartenenza, della nostra volontà di non disperdere il lavoro di questi anni in cui abbiamo collaborato frequentemente e convintamente per la nostra comunità, pur partendo da posizioni politiche diverse. E questo è stato possibile anche e soprattutto grazie alla figura di Nicola”.

Barbara Cerilli dichiara: “Nicola Procaccini è un amministratore capace e un politico di grande caratura che ha dimostrato nei fatti tutto il suo valore. Per anni l’Italia ha mandato al Parlamento Europeo politici a fine carriera che non avevano più niente da chiedere a se stessi e da dare alla comunità, alcuni addirittura parlavano con difficoltà l’italiano, immaginiamoci una lingua straniera. La candidatura di Nicola Procaccini è un segnale in netta controtendenza rispetto a questo modo di fare. Puntiamo a farci rappresentare da una persona giovane, colta e capace che desidera continuare a migliorare la comunità. Secondo le notizie che mi giungono, questa campagna elettorale sta facendo registrare un interesse per Terracina mai visto prima al di fuori dei confini cittadini. Il suo nome è associato ad un’accezione largamente positiva perfino in zone in cui non era forse mai stata pronunciata la parola ‘Terracina’. Questa campagna si sta trasformando anche in una formidabile opera di promozione del territorio e della nostra comunità. Un motivo in più per lanciare un preciso messaggio ai nostri concittadini: abbiamo l’opportunità di eleggere al Parlamento Europeo il nostro sindaco, uno di noi, non possiamo sprecarla e per questo dobbiamo arrivare uniti a questo importante traguardo. L’impresa è difficile, ma tutti insieme possiamo farcela”.

Roberta Tintari ringrazia le forze sociali “che hanno accolto il nostro invito perché mai come questa volta si tratta di una candidatura che parte veramente dal basso, che è espressione della volontà di quei cittadini che fanno dell’impegno sociale una delle attività principali della propria esistenza, a prescindere dalle idee politiche. Anche io vengo dal mondo dell’associazionismo e del cooperativismo. Quando il sindaco mi chiese nel 2013 di impegnarmi personalmente nella giunta tecnica e di occuparmi dei Servizi Sociali di Terracina non avevo alcuna esperienza politica e amministrativa. A distanza di sei anni posso dire che, grazie a quella chiamata, sono cresciuta tantissimo sia per l’esperienza acquisita sia a livello umano perché cimentarsi con l’amministrazione della cosa pubblica, in un settore delicatissimo come quello dei Servizi Sociali, è una palestra di vita incredibile. Proprio in virtù di questo vissuto mi sono resa conto di quanto sia difficile l’onere, e l’onore, di mettersi alla prova per risolvere i problemi delle persone. Nicola l’ha fatto in qualità di sindaco, cioè la figura che viene investita di tutte le esigenze di una città e dei suoi cittadini, dimostrando capacità straordinarie. Don Milani disse ‘A che serve avere le mani pulite se si tengono in tasca’. Questa è la filosofia del nostro impegno. Terracina è diventata una comunità coesa e il 26 maggio rappresenta l’occasione per darne un’altra grande dimostrazione. Credo che finora questa città mai abbia avuto una simile opportunità. La partecipazione all’incontro di tante associazioni eterogenee e la disponibilità manifestata da molte altre a incontrarci nei prossimi giorni lascia ben sperare. L’invito è rivolto a tutti coloro che, anche in forma privata, vogliono partecipare a questa grande avventura”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore, inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci qui il tuo nome e cognome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.