Sono passate poco più di 48 ore dalla splendida partita giocata dalla Volley Terracina sul campo della VBC Viterbo e ancora non si è spenta l’eco in casa biancoceleste, della vittoria ottenuta contro una squadra fortissima, a dimostrazione che la compagine allenata da coach Carmine Pesce non è davvero inferiore a nessuno quando tutte le componenti in dote al roster si incastrano alla perfezione.

E a raccontare ancora le emozioni vissute domenica scorsa, ci pensano quest’oggi le due schiacciatrici protagoniste della formazione terracinese, vale a dire il capitano Mara Mancini e Letizia Pizzuti, autrici entrambe di una prestazione davvero maiuscola in ogni fondamentale.

“Siamo state davvero brave – esordisce Mancini – abbiamo giocato con molta intelligenza e determinazione, non abbiamo mai mollato, ma restate sempre dentro al match. Sapevamo come e dove colpire i loro punti deboli, abbiamo studiato e lavorato in palestra durante la settimana, finalizzando il lavoro su un determinato gioco da attuare, cosa che poi tutte abbiamo svolto al meglio”.

La sua compagna di reparto, Pizzuti, si associa al suo capitano in questa disamina del match: “Sono molto contenta di questa vittoria, principalmente perché è frutto di tutti i sacrifici che facciamo ogni in giorno, frutto di tanto lavoro, impegno e sudore. Contenta perché questa vittoria ce la siamo meritata, tutte, è stato un match emozionante e molto combattuto, giocato punto a punto. Sapevamo che sarebbe stata una di quelle partite dove ci sarebbe voluta tanta pazienza e, con qualche accorgimento tattico saremo riuscite a vincere e così è stato”.

Più che altro avete giocato ancora una volta con continuità, cosa che accade oramai da diverse partite, ma soprattutto giocato da squadra, mettendo ancora in risalto la forza di questo gruppo.

“Esattamente è così – dice Mancini – stiamo giocando bene, sempre concentrate e agguerrite su ogni palla, ordinate e coese in mezzo al campo. Lo stesso domenica, avevamo preparato la partita cercando di metterle in difficoltà con una battuta più morbida, le abbiamo in un certo senso spiazzate e ci è andata bene. Speriamo di poter continuare così fino alla fine e recitare un ruolo da protagoniste nei play-off. Sono davvero orgogliosa e felice di essere il capitano di questo gruppo.”

“Hai ragione – continua la Pizzuti – abbiamo dimostrato il vero significato della parola ‘squadra’, messo in pratica ciò che avevamo studiato e preparato durante la settimana e con tanta pazienza ce l’abbiamo fatta. E’ una soddisfazione per tutte noi, sono davvero orgogliosa della mia squadra e delle mie compagne, perché stiamo facendo delle cose davvero straordinarie.”

Mara, ora però può subentrare il pericolo di cullarsi su questo risultato, mentre bisogna rimanere concentrate in vista dei prossimi impegni.

“Assolutamente si, fortunatamente abbiamo subito la partita di Coppa Lazio mercoledì, che ci richiama ad una nuova imminente concentrazione, distogliendoci da questa euforia. Il morale è alto e quando è così le cose ti riescono meglio, restiamo con i piedi ben saldi a terra, affrontando come sempre partita dopo partita, cercando di arrivare ai playoff nel migliore dei modi, forti anche del rientro di Camilla De Bellis”.

Letizia, domenica hai fatto una partita davvero superlativa, crescendo molto negli ultimi tempi, continuando a sostituire nel migliore dei modi la De Bellis e in vista del suo prossimo rientro, possiamo dire che coach Pesce potrà disporre per i prossimi impegni di diverse soluzioni, tutte di ottimo livello, considerata anche la tua versatilità ai diversi ruoli.

“Cerco di fare sempre del mio meglio, sia in allenamento che in partita, rispettando le consegne del coach. Sto bene, mi sto allenando bene e voglio fare bene con questa squadra e questo gruppo. Ora continueremo a lavorare sodo in palestra e preparare ogni singola partita nel migliore dei modi: Viterbo dista solo tre punti e anche se credo che non perderanno altro terreno per strada, perché sono una squadra davvero forte, noi cercheremo di essere pronte ad approfittarne in caso ce ne fosse la possibilità”.

Chiusura con le parole del capitano: “Credo che la partita di domenica ci abbia dato la consapevolezza del nostro valore come squadra, abbiamo raggiunto la nostra identità di gioco seguendo ogni volta i suggerimenti del nostro coach. Ora desideriamo arrivare a fine campionato nella migliore posizione possibile, giocando i play-off possibilmente senza pressioni, poi si sa, questo è un torneo a parte, dove i dettagli fanno la differenza ed è il campo ad emettere sempre l’ultima parola”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore, inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci qui il tuo nome e cognome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.