Ieri era stata la volta del presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani. Oggi, Terracina ha ricevuto la visita del vicepremier e Ministro dell’Interno Matteo Salvini, che ha potuto verificare con i suoi occhi la portata dei danni causati alla città dal tornado di lunedì scorso.

Accompagnato dalle istituzioni locali, con in testa il sindaco Nicola Procaccini, alla presenza del deputato Francesco Zicchieri (Lega), Salvini è giunto nel pomeriggio presso l’Istituto Scolastico “Maestre Pie Filippini”, in via San Domenico, uno degli edifici pubblici maggiormente danneggiati dalla tempesta. Successivamente, tappa nel centro storico alto, in piazza Santa Domitilla, e discesa verso il luogo simbolo di questa tragedia: viale della Vittoria, spoglio, desolato nel suo aspetto, ma pieno di gente colma di speranza e di voglia di riscatto. Infine, il Ministro è giunto sul piazzale Aldo Moro, prospiciente il Lungomare Circe.

“Come tutti i comuni e le regioni colpite dagli eventi calamitosi dovuti al maltempo – ha dichiarato Salvini a margine, in un breve colloquio con la stampa presente – anche Terracina non sarà lasciata sola in questo difficile momento. Abbiamo messo in moto tutte le operazioni necessarie per un ritorno alla normalità. Il Governo c’è, è presente, e come le istituzioni locali stanno profondendo il massimo impegno per ricostruire tutto, anche lo Stato farà la sua parte”.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore, inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci qui il tuo nome e cognome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.