Approvata ieri con voto unanime, in Assise Municipale, la proposta di deliberazione che permetterà al Comune di Terracina di individuare aree che potranno essere destinate a ospitare i numerosi camper che, specialmente in periodo estivo, sostano nel territorio della nostra città.

Con questa deliberazione, sarà possibile per i privati che posseggono terreni incolti, di attivarsi (qualora lo desiderassero) per creare all’interno degli stessi delle aree dedicate appositamente alla sosta dei camper, installandovi tutti quei manufatti e attrezzature necessarie allo svolgimento di tale attività, come servizi igienici, docce e lavelli, impianti d’illuminazione e di prevenzione incendi, estintori, caditoie e pozzetti per lo scolo delle acque nere e altro.

Tale proposta, il cui estensore è il consigliere comunale delegato alla Smart City Maurizio Casabona, costituisce una svolta capitale nella gestione di una problematica che più volte era stata evidenziata: la necessità di dotare il territorio di Terracina di apposite aree attrezzate per consentire ai camperisti di sostarvi in tutta sicurezza e con servizi adeguati. Aree finora inesistenti, che hanno portato questi ultimi a sostare liberamente nelle aree parcheggio, soprattutto nel centro della città, causando non pochi disagi ai residenti.

“Avevamo a che fare con un problema che ci affliggeva da tantissimi anni – spiega il consigliere Casabona – Una città come Terracina, di cui il turismo rappresenta una delle principali e più importanti risorse a livello economico, non può non offrire, all’interno del suo territorio, aree di sosta da destinare al turismo itinerante, specialmente se consideriamo che anche da questa tipologia di ricettività turistica le nostre attività commerciali traggono benefici e vantaggi in termini di acquisto e fruizione di beni e servizi. Di qui, la sottoposizione al dirigente del Claudia Romagna, che ringrazio per il suo prezioso contributo, di una proposta su come poteva essere finalmente affrontato e regolamentato questo annoso problema molto sentito dai cittadini di Terracina”.

“Con l’approvazione di questa deliberazione – prosegue Casabona – l’Amministrazione Comunale di Terracina viene incontro alle esigenze della cittadinanza e, contemporaneamente, offre in tempi rapidi una risposta concreta all’utenza potenziale di questo tipo di servizio che, come prevede la normativa vigente, è annoverato fra le tipologie che concorrono a un modello di accoglienza turistica ecosostenibile e a basso impatto ambientale. Ringrazio, oltre al dirigente del SUE-SUAP Claudia Romagna, anche l’assessore comunale all’Urbanistica Pierpaolo Marcuzzi, e il presidente della Commissione Urbanistica Sergio Meneghello, per il prezioso lavoro svolto al fine di ottenere questo importante risultato. Auspico una piena e fattiva collaborazione da parte della cittadinanza nello sfruttare questa grande opportunità”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore, inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci qui il tuo nome e cognome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.