È stata presentata oggi, presso il Palazzo della Bonificazione Pontina, “Terracina. Fra Oldtid til natid” (“Terracina. Dall’antichità a oggi”), la prima guida della nostra città scritta in lingua norvegese dall’autore Paul Hedlund. Presenti all’incontro il sindaco di Terracina, Nicola Procaccini, l’assessore alla Cultura e al Turismo Barbara Cerilli e gli ambasciatori di Norvegia in Italia, Margit F. Tveiten e d’Italia in Norvegia, Alberto Colella.

Il libro, ha spiegato l’autore, “è il frutto di un enorme desiderio di conoscere e di far conoscere ai miei connazionali la storia e le bellezze di questa piccola, splendida città italiana. Non è un trattato di storia di Terracina, ma una guida che intende illustrare ai lettori scandinavi le tappe della città dall’antichità ai giorni nostri, anche attraverso una ricca dotazione iconografica”.

Terracina, prosegue Hedlund, “è una città la cui storia è impressa non solo nei resti archeologici e nei suoi luoghi, ma anche nel DNA dei suoi stessi abitanti. Una città che ha ospitato tutti i poteri, dall’Impero Romano al papato, al feudalesimo; ha un grande porto antico, è attraversata dalla Via Appia. È una città in cui è concentrata tutta la grande storia d’Italia”.

L’opera, infatti, racconta Terracina ai lettori nordici illustrando tutte le tappe della sua storia: partendo dalle leggende volsche e romane, fino ai giorni nostri, senza trascurare le vicende legate ai lavori per riportare alla luce il teatro romano e al ritrovamento di numerosi reperti come la statua di Diana.

Un lavoro, frutto di lunghe ricerche e documentazioni (e di cui è prevista un’edizione anche in lingua italiana), che ha riscosso il plauso delle istituzioni. Così il primo cittadino Procaccini: “Per la nostra città è motivo di grande orgoglio: la presenza di così tanti turisti dal Nord Europa è importante, non solo da un punto di vista economico, ma anche e soprattutto culturale. Voglio ringraziare lo scrittore Paul Hedlund per aver realizzato questo prezioso lavoro. Il mio auspicio è che questo libro contribuisca a rafforzare ulteriormente i legami che ci uniscono con la comunità norvegese qui presente, e auguro a tutti loro di vivere un bellissimo e piacevole soggiorno a Terracina”.

Soddisfatta anche l’assessore Cerilli: “Sono orgogliosa come rappresentante delle istituzioni e come cittadina terracinese. La presenza di così tanti norvegesi, che hanno scelto la nostra città per goderne le sue bellezze e il suo patrimonio culturale, ci arricchisce culturalmente e contribuisce a creare un’autentica fratellanza tra i nostri due popoli. Un libro è il più prezioso strumento di diffusione della conoscenza, vero motore del consolidamento dei rapporti di amicizia fra i popoli. Rivolgo anch’io un sincero ringraziamento a Paul Hedlund per aver scritto questa guida, e mi auguro che da questo incontro la nostra amicizia possa crescere e rafforzarsi ulteriormente”.

L’ambasciatrice di Norvegia in Italia, Tveiten, e il collega italiano Colella hanno evidenziato come “l’Italia da sempre rappresenta, per i popoli nordici, un punto di riferimento di eccellenza nell’ambito storico e culturale: tantissimi nostri scrittori e artisti sono venuti qui, a formarsi nelle arti e nella cultura e spesso, durante i loro viaggi tra Roma e Napoli, si fermavano proprio a Terracina. Oggi l’Italia è un paese che esporta, verso la Norvegia, prodotti di altissima qualità, soprattutto in ambito culturale e tecnologico. Siamo molto contenti di essere qui a Terracina, di scoprirne l’atmosfera, le bellezze del suo paesaggio e l’enorme lascito scaturito dalla sua storia e dalle sue tradizioni”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore, inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci qui il tuo nome e cognome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.