A causa di motivi strettamente personali, ho rassegnato le mie dimissioni da Consigliere Vice Presidente del CDA dell’Azienda Speciale di Terracina, mantenendo lealtà e pieno rispetto nei confronti degli indirizzi di questa Amministrazione.

Ringrazio il sindaco Nicola Procaccini per la fiducia dimostratami con la nomina nel CDA dell’Azienda Speciale, esperienza che mi ha consentito di ulteriormente approfondire quelle che erano le pregresse conoscenze professionali nello straordinario e difficile ambito del Terzo Settore.

Il mio impegno nella governance aziendale, considerata anche l’importanza di un settore come quello dei servizi sociali, è stato svolto sempre con grande dedizione e senso di responsabilità e ha contribuito a conseguire ottimi risultati come Il FAB LAB, il PUA, il Dopo di Noi, laboratori e progetti come Tuttinsiemenellosport al suo secondo anno, l’istituzione di un Albo degli amministratori di sostegno Tutori e curatori, gli incontri con i sindacati a tutela dei lavoratori, tante azioni per migliorare la vita dell’Azienda stessa e altro. Tali risultati sono stati raggiunti insieme ai colleghi e ai compagni di percorso quali l’ex Presidente Dott.ssa Fulvia Pisa e l’attuale Presidente Giacomo Percoco, il Consigliere Giuseppe Talone, nonché attraverso il grande supporto e gli indirizzi dell’Assessore alle Politiche Sociali Roberta Tintari e la professionalità del Direttore Dott.ssa Carla Amici.

Con loro ho condiviso scelte importanti che hanno consentito di raggiungere risultati molto soddisfacenti capaci di migliorare il tessuto sociale di questa città. Tra questi desidero ricordarne uno in particolare: la reintroduzione dell’assistenza domiciliare per i concittadini bisognosi di cure a casa. La valenza e l’esistenza dell’Azienda Speciale, Ente Strumentale del Comune, migliora la qualità della vita di un’intera città, con i servizi rivolti ed erogati alle fasce più deboli.

La volontà di occuparmi di chi ha più bisogno, nasce da una vocazione personale, avendo fatto parte dell’Associazione Volontari Ospedalieri presso l’ospedale “A. Fiorini” di Terracina, nella Croce Azzurra come volontario soccorritore del 118, per poi confluire nei volontari Croce Rossa Italiana.

Il mio impegno morale e politico assunto nel 2016 per la città non conoscerà sosta, ma continuerà, come è sempre stato, anche in futuro, impegnata in nuovi progetti importanti per il sociale e per il bene comune di Terracina, città che merita l’impegno di persone capaci e trasparenti che, come me, la amino e desiderino farla crescere garantendole un futuro sempre migliore.

Rivolgo i miei migliori auguri di buon lavoro a chi mi succederà.

Cinzia De Castris

LASCIA UN COMMENTO

Per favore, inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci qui il tuo nome e cognome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.