Banner-Pubblicitario-Alla-Uomo-01.18.gif

Si è tenuta oggi, presso la Sala Giunta del Palazzo Comunale di Terracina, alla presenza dell’Assessore al Turismo Barbara Cerilli e del consigliere comunale Delegato allo Sport Stefano Alla, la conferenza stampa di presentazione dell’evento “Insieme si può”, partita di calcio di beneficenza con le nazionali dei Giornalisti RAI e delle Aziende Farmaceutiche in programma sabato 21 aprile 2018, alle ore 16, presso lo stadio comunale “Mario Colavolpe”.

La manifestazione è organizzata da VarSoccer con il patrocinio del Comune di Terracina e l’incasso dei biglietti sarà interamente devoluto al progetto “Per il sostegno delle famiglie fragili – Avrò cura di te”, dell’associazione “Oltre l’orizzonte” in collaborazione con la Asl di Latina.

Presenti alla conferenza il presidente di VarSoccer, Massimo Varroni, il dirigente MSP – Gruppo Sportivo Italiano Sud Pontino Filippo La Calamita, il presidente della Nazionale Aziende Farmaceutiche Avanzino Capponi e la dottoressa Chiara Panella (dirigente Asl e rappresentante di “Oltre l’orizzonte”), i quali hanno illustrato le tematiche che hanno portato all’organizzazione dell’incontro di calcio. Il presidente Capponi ha letto, inoltre, una lettera del suo omologo della Nazionale Giornalisti RAI, Amerigo Mancini, non presente per impegni professionali.

Il costo del biglietto è di 5 euro (gratuito per i bambini fino a 13 anni), e potrà essere acquistato in prevendita presso appositi punti convenzionati in città o direttamente allo stadio il giorno dell’incontro. L’ingresso è consentito dalle ore 14, in quanto la partita di calcio sarà preceduta da uno spettacolo che vedrà protagonisti i bambini affetti da autismo e i giovani calciatori delle società di tutta la provincia, che si sfideranno in un minitorneo.

Così Massimo Varroni: “La nostra associazione è impegnata già da molti anni nell’organizzazione di eventi che coniugano sport e tematiche sociali. Ringrazio l’Amministrazione Comunale di Terracina per aver patrocinato questo incontro di calcio, il presidente del Terracina Calcio che ci ha messo a disposizione la struttura dello stadio ‘Colavolpe’, il Gruppo Sportivo Italiano e l’Asl, che ci hanno collaborato con grande impegno per la realizzazione e la promozione di questo progetto”.

“L’associazione che rappresento è stata creata per sostenere tutte quelle persone che si trovano in condizioni di grave disagio e debolezza – ha aggiunto la dottoressa Panella – Il nostro progetto è ambizioso e ha bisogno di sostegno economico, per cui anche io ringrazio l’Amministrazione Comunale di Terracina per aver patrocinato questo evento e tutti gli organizzatori che lo hanno portato a compimento. Noi vogliamo ridare dignità a queste persone, ma anche fornirgli un apporto legale per restituirgli quella giustizia che spesso gli viene negata. Abbiamo scelto il 21 aprile in quanto è sia la Giornata Internazionale della Donna, sia quella contro l’autismo. A tale scopo, abbiamo voluto sensibilizzare gli alunni delle scuole tramite un concorso che premierà il miglior disegno realizzato sul tema dell’autismo. Qualsiasi percorso d’integrazione e supporto, passa sempre attraverso la sanità e la scuola, due cardini fondamentali della nostra società”.

“È un vero piacere presentare questa partita che – ha detto l’assessore Cerilli – ha una duplice valenza: da un lato intrattenimento di qualità, dall’altro raccolta fondi per uno scopo molto importante, che è quello del sostegno alle famiglie in difficoltà. Mi congratulo con gli organizzatori e con gli attori principali di questa iniziativa, vale a dire i giornalisti RAI e le aziende farmaceutiche, perché grazie alla loro sensibilità e simpatia sarà possibile fornire un concreto aiuto a chi ha bisogno e diffondere una cultura della solidarietà costruita anche sorrisi e sulla spensieratezza di un bel pomeriggio di sport, attività che si conferma un veicolo straordinario di coesione sociale e di benessere sotto ogni punto di vista. Invito i cittadini di Terracina e di tutta la provincia a venire al Colavolpe e contribuire al perseguimento dell’obiettivo, regalando ai propri figli un esempio positivo e un momento di divertimento”.

“Quando si organizzano tali eventi, con obiettivi così notevoli, lo si deve grazie alla piena collaborazione di varie personalità e organizzazioni – le parole del consigliere comunale Alla – Ciò mi fa molto piacere, perché testimonia l’impegno nel fornire un aiuto concreto a chi si trova in difficoltà. Come delegato allo Sport, apprezzo molto che si svolga questa partita di calcio, nonché la finalità per cui è stata organizzata, ed esprimo il mio ringraziamento alla Nazionale Aziende Farmaceutiche per aver scelto Terracina come luogo in cui disputare la sua prima partita in assoluto. Auspico la presenza di più persone possibili per portare un grande risultato a questa nobile causa”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore, inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci qui il tuo nome e cognome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.