Banner-Pubblicitario-Alla-Uomo-01.18.gif

Il Comune di Terracina si è aggiudicato un finanziamento di 188mila euro, tramite un bando emanato dalla Regione Lazio finalizzato alla concessione di contributi finanziari per la realizzazione di centri di raccolta e di isole ecologiche a supporto della raccolta differenziata dei rifiuti urbani.

Il progetto presentato dal Comune di Terracina prevede il completamento e l’ampliamento dei servizi del punto di raccolta di Morelle, la realizzazione del centro di riuso nonché la fornitura e posa in opera di una eco-isola informatizzata.

“Terracina – afferma l’assessore all’Ambiente Emanuela Zappone – prosegue con determinazione nella sua marcia verso l’aumento della già altissima quota di raccolta differenziata e la promozione del riuso per raggiungere l’obiettivo principale che è quello di arrivare a ridurre al minimo la produzione dei rifiuti. Il nostro progetto prevede una nuova suddivisione degli spazi del centro di Morelle in modo da avere una zona per il conferimento con contabilizzazione finalizzata all’applicazione della tariffa puntuale, una zona che non prevede l’applicazione della tariffa stessa e una zona adibita a centro di riuso”.

“Vi sarà inoltre – continua l’assessore – una eco-isola costituita da cinque bocche per il corretto conferimento delle varie tipologie di rifiuti”.

Tale comparto sarà gestito da un software dedicato che effettuerà le operazioni di controllo e conferimento (identificazione dell’utente mediante badge, transponder o tessera sanitaria), dopodiché provvederà ad elaborare i dati e inviare le informazioni necessarie per la stampa dello scontrino dove sono indicati: i riferimenti dell’utente, le quantità di rifiuti inserite e gli EcoPunti/tariffazione puntuale. L’area di riuso sarà realizzata con una tettoia ancorata al suolo: qui, i cittadini potranno conferire gli oggetti destinati a una “seconda vita”.

Al fine di rendere il centro di raccolta esistente più funzionale, sarà necessario acquistare una porzione di terreno adiacente all’isola.

“Abbiamo previsto – precisa la Zappone – anche lavori sistemazione della pavimentazione e dell’illuminazione, la fornitura e posa in opera di un impianto di videosorveglianza e tutte le opere civili e impiantistiche necessarie alla realizzazione del progetto”.

Tutti questi interventi di ampliamento e miglioramento del centro di raccolta sono da attuarsi nell’arco di 18 mesi dall’accettazione del contributo finanziario erogato dalla Regione Lazio.

L’assessore Zappone, in conclusione, esprime la sua “grande soddisfazione per questo risultato che ci consente di realizzare un’opera di notevole importanza nella gestione e riutilizzo dei rifiuti urbani. Ciò costituisce un’ulteriore testimonianza di come la nostra Amministrazione lavori sempre per trovare soluzioni virtuose e lasciare alle generazioni future una città più vivibile e libera dall’inquinamento. Desidero ringraziare la società De Vizia con la quale esiste una collaborazione assidua e una comprensione delle reciproche esigenze finalizzata a fornire il miglior servizio possibile ai cittadini. Anche l’ottenimento di questo finanziamento testimonia come il lavoro di squadra renda credibile la nostra progettualità. La corretta gestione dei rifiuti e la loro riduzione poco tempo fa sembrava un’ambizione troppo alta per Terracina: oggi, invece, vogliamo alzare continuamente l’asticella per ottenere risultati migliori per il benessere del nostro territorio e della nostra comunità”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore, inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci qui il tuo nome e cognome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.