Banner-Pubblicitario-Alla-Uomo-01.18.gif

Nello scorso weekend (sabato 3 e domenica 4 febbraio 2018) è andata in scena al “PalaYamamay” di Busto Arsizio (Varese) la quarta edizione dell’Insubria Cup, campionato internazionale di combattimento di Taekwon-do olimpico.

La competizione – riservata alle categorie Cadetti, Junior e Senior cinture colorate e nere – è stata organizzata dalla FITA-WT (Federazione Italiana Taekwondo) con il supporto della società Combat Team.

Nelle due giornate di incontri, sui 10 tatami, si sono affrontati 1200 atleti, tesserati per 174 società provenienti da 19 regioni e 8 nazioni. L’ASD Taekwon-do “Fenice” di Borgo Hermada del D.T. Simone Longarini si è presentatata al secondo giorno di incontri riservato alle cinture nere con quattro atleti: Giulia Senesi e Edison Andres Cormons nei Cadetti B, Flavia Macchione nei Cadetti A e Chiara Pisa nei Senior.

Tutti e quattro i ragazzi sono andati sul podio: Senesi e Cormons per la medaglia d’oro, Pisa per l’argento e Macchione per il bronzo. Grazie a questi risultati, la “Fenice” si è collocata al 25° posto nella classifica generale per società.

“L’Insubria Cup è una competizione che vede partecipare ogni anno atleti che si sono distinti in campo internazionale e giovani di prospettiva – ha detto il D.T. Simone Longarini – In questa edizione, rispetto allo scorso anno dove occupavamo la 52a posizione grazie alla conquista di 4 argenti e 2 bronzi, ci siamo migliorati di ben 27 posizioni nella classifica generale per società. Un successo che attesta la crescita importante e impetuosa dei ragazzi che ripaga dei tanti sacrifici giornalieri in palestra”.

“Domenica è stata una gran bella giornata di sport e di vittorie con prestazioni eccellenti – prosegue Longarini – I ragazzi hanno dominato gli avversari con larghi punteggi e ripetuti ko tecnici. Nondimeno è stato per Flavia Macchione e Chiara Pisa per le quali il colore delle rispettive medaglie diverse dall’oro, in realtà paga l’aspetto aleatorio dello sport in cui il risultato finale diverge dai valori e dalle prestazioni espresse sul tatami. Comunque l’autorità acquisita dai ragazzi merita di calcare il prossimo anno palcoscenici in Europa. Vedremo di mettere in calendario tornei europei di grado progressivo di competitività per evitare bruschi impatti”.

“Un altro sentito ringraziamento va alla dirigente scolastica Maria Laura Cecere, al vicario Erasmo Spinosa e a tutto il personale docente e non docente dell’Istituto Comprensivo ‘Alfredo Fiorini’ di Borgo Hermada, nella cui palestra si svolge la nostra attività sportiva”, conclude il D.T.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore, inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci qui il tuo nome e cognome