Banner-Pubblicitario-Alla-Uomo-01.18.gif

Nel giorno in cui la Federazione Italiana Pallavolo consegna alla società Volley Terracina l’ennesimo “Certificato di Qualità” per il Settore Giovanile, la prima squadra ottiene un’altra importante e bella vittoria contro il Marino, consolidando la posizione in classifica e vedendo accorciarsi la distanza dalla vetta, complice la sconfitta della capolista Tivoli.

Partita che ha visto la Volley Terracina partire bene, ma nel corso del match ha dovuto faticare non poco per avere la meglio sulla formazione dei Castelli Romani, che per tre quarti del match ha dato filo da torcere alle ragazze di coach Carmine Pesce, cedendo poi di schianto nel quarto set, sotto i colpi di una stratosferica De Bellis – 25 punti per lei con quasi il 100% in attacco – coadiuvata da una Carrisi incontenibile al centro.

Sostanziale equilibrio nei primi scambi del match, con le due squadre che viaggiano appaiate sul punteggio di 5-5, e anche successivamente non ci si scosta dalla parità, 10-10. Nessuna delle due squadre, per il momento, riesce ad andare via e trovare il break giusto per allungare, fino a quando la Volley Terracina – grazie ad una buona fase di muro-difesa – riesce a contrattaccare e trovare il vantaggio di tre lunghezze, 16-13. Su questo piccolo vantaggio accumulato, la squadra di casa gioca con più tranquillità, costringendo Marino a compiere qualche errore ed allungare nello score, 19-14. La squadra ospite in questa fase sembra essersi smarrita, il tecnico castellano Rebiscini consuma i due time out a disposizione per cercare di sistemare un po’ le cose, ma il divario continua ad aumentare e la Volley Terracina va sul 22-15 prima e poi chiude il set a proprio favore sul 25-18 dopo l’attacco conclusivo della Pizzuti.

Parte meglio la squadra ospite nel set successivo, subito 4-1 e seguente 7-4, con Terracina che si distrae in più di un’occasione prima di riprendersi un attimo e tornare a giocare e provare una rimonta. Cosa che si compie dopo, dove vengono raggiunte le avversarie sul 7-7. Marino tenta nuovamente l’allungo e va sull’11-8, Terracina però riordina le idee e torna a macinare gioco e punti, prima raggiungendo e poi superando le avversarie sul 13-12, costringendo l’allenatore ospite ad interrompere il gioco e chiamare le sue ragazze in panchina. E infatti la chiacchierata sveglia il Marino che, al ritorno in campo, piazza un parziale di 5-0 e va sul 17-13, stordendo la Volley Terracina: coach Pesce chiama tempo e ottiene una buona reazione dalle sue ragazze che accorciano le distanze, 19-17 Marino. La squadra ospite reagisce e opera un doppio break che la avvicina alla meta, 22-18 e poco dopo va a pareggiare i conti, vincendo il parziale sul 25-22 dopo che la Volley Terracina ha rischiato di compiere una rimonta incredibile.

Nuova partenza in parità nel terzo set, 5-5 e anche gli scambi successivi non regalano molte emozioni in termini di punteggio fino al break Marino che si porta sopra 11-9 con il muro della Manili al centro sulla Carrisi: la Volley Terracina sembra aver perso un pochino la brillantezza del primo set, Marino però non ne approfitta molto e si fa raggiungere sul 13-13 dopo un ace della Pizzuti. Terracina passa avanti soprattutto grazie al capitano Mancini, un po’ in ombra fino a questo punto, che con due attacchi consecutivi riporta le compagne in vantaggio. Marino però non molla e riacciuffa il pari, 17-17, ma Terracina riaccelera e trova in breve il nuovo vantaggio con il riscatto della Carrisi che – con un muro tetto sulla Sabra – mette al terra il punto del 21-18. Ora la Volley Terracina è lanciata e si conquista prima il set-point sul 24-19 e poi chiude con un ace della D’Angelo per il 25-19.

Nuovo set e nuova parità in avvio, seguente 8-5 con doppio attacco della Tigli e 10-5 in breve con De Bellis dalla banda. Il match sembra aver preso i binari giusti per la Volley Terracina che allunga notevolmente e va sul 13-6, con la De Bellis inarrestabile per la difesa della squadra dei Castelli Romani. Marino sembra aver mollato: il divario ora è davvero importante, 16-6, il coach Rebiscini opera dei cambi per cercare di invertire le sorti del match e ottiene una certa reazione dalla sua squadra che fa un parziale di 4-0 e accorcia sul 16-10. Terracina vede la meta vicina ma perde un po’ di lucidità, Marino cerca di approfittarne e recupera un po’ di terreno, ma la Carrisi al servizio le dà il colpo di grazia portando ad allungare le sue compagne sul 21-15. Le giocate seguenti portano a rispettare il cambio palla e la Volley Terracina chiude con l’ennesimo attacco della De Bellis che fissa il set sul 25-16, chiudendo i giochi.

CAMPIONATO REGIONALE DI PALLAVOLO SERIE C FEMMINILE GIRONE B
14a GIORNATA – PARTITA DEL 04.02.2018


VOLLEY TERRACINA – MARINO PALLAVOLO ASD 3-1
(25-18; 22-25; 25-19; 25-16)

VOLLEY TERRACINA: Olleia, De Bellis 25, D’Angelo 3, Scorsini 4, Mariani, Tigli 3, Pizzuti 6, Mancini 15, Carrisi 14, Pisacane 1 (L1). N.e.: Polverino, Vavoli (L2).
1° all.: Pesce. 2° all.: Trillò.
MARINO PALLAVOLO ASD: Salustri, Ruocco 4, D’Ulisse 1, Boeretto 10, Manili 7, Benedetti 15, Maddaluno 9, Sabra 19, Gioacchini (L1). N.e.: Marconi, Chiappa, Feoli (L2).
1° all.: Rebiscini.
Arbitri:  Moretti e De Lillis.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore, inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci qui il tuo nome e cognome