Banner-Pubblicitario-Alla-Uomo-01.18.gif

Domenica 4 febbraio 2018, a partire dalle ore 17.30, l’Hotel Palace di Terracina ospiterà la presentazione di Maurizia Barboni e Luca Caringi, i due candidati locali alla Camera dei Deputati e al Consiglio Regionale del Lazio nelle fila di Fratelli d’Italia.

Maurizia Barboni, stimata pediatra terracinese, è inserita in seconda posizione nella lista che il partito di Giorgia Meloni schiera nella quota proporzionale nel Collegio Lazio 2 – Latina, Frosinone e Cassino, dietro il capolista Francesco Lollobrigida, responsabile organizzativo nazionale di Fratelli d’Italia, che parteciperà all’incontro di domenica.

“La mia candidatura – sostiene la Barboni – è il frutto dell’ottimo lavoro che l’Amministrazione Comunale terracinese, della quale mi onoro di far parte in veste di consigliere delegato alla Sanità, sta svolgendo in questi anni. Sono una neofita della politica istituzionale, ma la mia professione e l’impegno sociale di tanti anni, mi portano a strettissimo contatto con le necessità più sentite dai cittadini, vale a dire la salute e la difesa di chi, tra tutti, sono i più deboli, cioè i bambini. La scelta di Fratelli d’Italia di puntare come elemento qualificante della sua campagna elettorale sulla natalità, la famiglia, le donne e l’infanzia non può che rallegrarmi e farmi vivere, con ancora maggiore entusiasmo, questa incredibile e affascinante sfida rappresentata dalla candidatura al Parlamento italiano. L’Italia è una nazione che ha bisogno di ritrovare se stessa e la piena dignità partendo dai valori più profondi: la sicurezza sociale e la tutela dei più deboli sono alla base di questi valori”.

Luca Caringi, invece, parteciperà alla corsa per il Consiglio Regionale, sempre con Fratelli d’Italia.

“Oggi prende ufficialmente il via un’avventura da vivere con grande intensità e fiducia. Non mi nascondo certo le grandi difficoltà di un appuntamento elettorale in cui sono impegnati diversi candidati del nostro territorio, ai quali va il mio augurio di una campagna elettorale serena. Questa circostanza – prosegue Caringi – rende ancora più ardua l’impresa, ma se fossi uno facilmente impressionabile non avrei accettato nemmeno la contesa municipale e men che meno l’incarico di assessore ai Lavori Pubblici di una città che oggi sta rinascendo, ma che ha patito 5 anni di drammatico dissesto finanziario (le cui conseguenze sono ancora sulla nostra pelle) e che ha ereditato, tanto per citarne una, strade centralissime realizzate solo con lo strato di asfalto, senza binder e base. Non ho alle spalle potenze mediatiche, non ho mega apparati di partito dalle grandi disponibilità economiche: ho la mia faccia e le mie mani, ho grande passione per l’impegno politico, ho un gruppo di amici sinceri che non mi sostengono certo per interesse e ho una competenza acquisita in questi anni grazie anche alla assidua frequentazione degli Uffici Regionali, interlocutori principali di un assessorato comunale come quello da me retto. Ora ho il grande obiettivo di rappresentare gli abitanti della nostra operosa provincia nell’ente regionale, di diventare portatore delle loro istanze e di assicurare che esse siano priorità in quella istituzione che tanto incide nella quotidianità di tutti noi, a partire dalla sanità e dai trasporti, ambiti con i quali tutti ci confrontiamo ogni giorno”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore, inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci qui il tuo nome e cognome