Banner-Pubblicitario-Alla-Uomo-01.18.gif

Un’agenzia di scommesse situata nel centro di Terracina è stata posta sotto sequestro preventivo da parte degli agenti della squadra di Polizia Amministrativa e Sociale del Commissariato di Terracina, nella mattinata di ieri.

Secondo quanto riferito dagli inquirenti, tale agenzia operava per conto di una società con sede a Malta. Gli accertamenti, effettuati durante una serie di controlli agli esercizi commerciali sul territorio presso i quali si raccolgono scommesse sportive, avrebbero dato modo ai militari di rilevare delle anomalie che sono state oggetto di approfondimenti.

In particolare, sarebbe emerso che il titolare della sala scommesse, un incensurato 33enne di Terracina, oltre a non avere mai richiesto licenze e autorizzazioni per l’attività di raccolta scommesse, aveva allestito due postazioni complete di terminali nonché tre monitor per la visualizzazione degli eventi sportivi, che sono risultati connessi in rete con un bookmaker maltese anch’esso privo delle prescritte autorizzazioni.

Di qui, la trasmissione di tali risultanze al pm Luigia Spinelli e al gip del Tribunale di Latina Mara Mattioli, la quale disponeva il sequestro preventivo dell’immobile, con conseguente cessazione dell’attività.

Inoltre, sempre secondo quanto appreso, il titolare dovrà rispondere dei reati previsti dal Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza e della normativa sull’esercizio abusivo di attività di gioco o di scommesse.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore, inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci qui il tuo nome e cognome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.